Centro Benessere Napoli

Tutti i vantaggi della pressoterapia

La pressoterapia è una tecnica medico-estetica rivolta a migliorare la circolazione sanguigna e nei canali linfatici.

Viene utilizzata anche esclusivamente in centri estetici specializzati da circa 15-20 anni ed è, quindi, una frangia relativamente nuova del settore.

I benefici che si ottengono tramite questo tipo di trattamento sono tantissimi e coinvolgono diversi aspetti psicofisici dell’organismo, ma non bisogna dimenticare che, lavorando direttamente a contatto con sangue e linfa, può risultare una procedura pericolosa, per cui, prima di intraprendere qualsiasi percorso, è sempre bene consultare, in anticipo, il proprio medico di fiducia.

Quando evitare la pressoterapia

Prima di elencare tutti i benefici di questo trattamento, quindi, è meglio anticipare le patologie per le quali è preferibile evitarlo:

  • Flebite o tromboflebite – infiammazione di vene superficiali degli arti, con possibili trombi (coaguli di sangue);
  • Trombosi venosa profonda – qui i trombi si manifestano all’interno di una vena profonda;
  • Vene varicose – dilatazioni dei vasi venosi, purtroppo piuttosto comuni;
  • Arteriosclerosi – indurimento, ispessimento e perdita di elasticità delle pareti delle arterie;
  • Diabete mellito con microangiopatia – malattia metabolica provocata da un difetto dell’insulina, che non riesce a lasciar passare in maniera regolare il glucosio nel sangue; la microangiopatia, in particolare, è una complicanza che si manifesta in seguito a un’alterazione dei vasi capillari;
  • Cirrosi epatica – grave patologia del fegato;
  • Insufficienza renale – condizione per la quale i reni non riescono a svolgere il loro compito regolarmente;
  • Insufficienza epatica – in questo caso è il fegato a non funzionare più bene perché seriamente danneggiato;
  • Insufficienza cardiaca – il cuore non riesce a pompare il sangue regolarmente, per cui l’organismo non riceve l’ossigeno necessario, con svariate nefaste conseguenze per organi e tessuti.

Inoltre la pressoterapia è sconsigliata in caso di gravidanza.

Benefici della pressoterapia

In assenza di queste condizioni specifiche o patologie, la pressoterapia si rivela una perfetta alleata dell’organismo a diversi livelli; infatti:

  • Migliora la circolazione sanguigna e linfatica;
  • Riduce gonfiori e, addirittura, edemi;
  • Riduce le infiammazioni (a patto, ovviamente, che siano di natura non infettiva);
  • Migliora l’ossigenazione;
  • Migliora tono e integrità della pelle.
  • Riduce l’evidenza della cellulite;
  • Ridefinisce e scolpisce le gambe;
  • Riduce il linfedema (ristagno di linfa ) post-operatorio;
  • Allevia il dolore indotto da traumi sportivi;
  • Detox;
  • Riduce lo stress.

Come si effettua

La pressoterapia è un trattamento che, attraverso uno strumento specifico, applica una pressione esterna sulle zone del corpo che necessitano questo tipo di intervento.

Si tratta di un apparecchio elettronico che, attraverso delle sorte di “gonfiabili” avvolti intorno alle aree da trattare, esercita pressione tramite getti d’aria, questi ultimi regolati dal terapeuta: in effetti, ogni condizione richiede un intervento mirato.

Il trattamento avviene sempre a digiuno, da stesi e dura dai 30 ai 50 minuti, con un minimo, in generale, di 8 sedute sparse in 2-3 appuntamenti alla settimana; ci sono, tuttavia, casi in cui è possibile anche definire una sola seduta settimanale.

Di solito, i medici raccomandano alcune buone “norme” da seguire per mantenere a lungo gli effetti di questo trattamento: evitare alcolici e fumo, mangiare poco salato e, nel caso si voglia anche perdere qualche chilo di troppo, coadiuvare il tutto con un po’ di attività fisica.

 

Author Info

Simona Vitagliano

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica.