Centro Benessere Napoli

Perché è importante struccarsi

Vi piacerebbe portare sul viso 5 anni in più di quelli che avete?
Allora forse è il caso che cominciate a prendere sul serio la questione de-make up!

Diciamoci la verità: quante volte si torna a casa, magari dopo una festa finita in tarda nottata, distrutte e con l’unico desiderio di crollare sotto le lenzuola. Comprensibile, ma non accettabile per la vostra pelle: perché le conseguenze nefaste saranno tante, da quelli subitanee a quelle protratte nel tempo.

Infatti, innanzitutto i pori resteranno occlusi e l’epidermide non riuscirà a respirare non solo nelle ore “goliardiche”, ma anche in quelle di sonno, impiastricciando gli occhi e seccandosi in più punti; in secondo luogo, con il tempo cominceranno ad apparire sul viso i segni di questa “fatica”, con un colorito spento, rughe precoci e tratti decisamente rovinati dallo stress a cui, continuamente, viene sottoposto il vostro volto che, in teoria, è anche il biglietto da visita più importante della vostra persona.

Tutto questo, in accumulo, produce altri disagi, come un invecchiamento precoce che, appunto, può riguardare addirittura anche 5 anni in eccesso. Abbastanza per cercare di rivedere le proprie abitudini!

La routine quotidiana

Come abbiamo visto più volte, non basta passare per qualche secondo un dischetto inumidito di latte detergente sul viso, soprattutto in caso di presenza di trucco waterproof o di fondotinta. Questa fase merita qualche minuto di dedizione, fino al completamento, e si può utilizzare anche dell’acqua micellare che, a detta degli esperti, è  il detergente cosmetico migliore perché riesce ad idratare meglio senza lasciare quella antipatica sensazione di secchezza della “pelle che tira”.

Inoltre, è importante ricordare altri due elementi fondamentali della detersione viso:

  • lo scrub, da eseguire regolarmente, che rimuove le cellule morte e lascia la pelle luminosa e rinnovata;
  • una seconda fase di pulizia del viso da fareal mattino per rimuovere non solo eventuali altri residui di trucco, ma per liberare gli strati superficiali dell’epidermide dal sebo e dal sudore che si sono accumulati durante la notte.

In questo modo, sia chi ha la fortuna di avere un DNA “amico” che chi è più soggetto ad accumulare segni di invecchiamento precoci potrà godere di una pelle sempre fresca, rinnovata e ben stimolata, capace di mantenersi giovane… anche quando davvero non lo sarà più!

Author Info

Simona Vitagliano

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica.