Centro Benessere Napoli

Microbiota della pelle: l’importanza nel benessere viso

Il corpo è una macchina perfetta, nel senso che al suo interno tutto è collegato in maniera macroscopica e microscopica, coinvolgendo non solo gli aspetti fisici ma anche la psiche.

Ecco perché tantissimi studiosi, ad esempio, raccomandano di mantenere sempre in salute l’intestino, poiché i suoi batteri “buoni” hanno un’influenza positiva non solo sulla nostra peristalsi ma anche sull’umore e, non ultimo, sulla pelle che si fa subito specchio di eventuali problemi da risolvere, come è facile rendersi conto.

Il microbiota è proprio quel necessario insieme di microorganismi simbiontici che convivono con l’organismo senza danneggiarlo ma, anzi, tenendolo in perfetto equilibrio: esiste quello intestinale ma anche quello cutaneo, formato da un numero impressionante di specie di batteri diversi (fino a 1000!) che, nelle loro concentrazioni e specificità, sono unici di persona in persona.

Per farvi un’idea, ogni 2 centimetri quadrati di pelle vivono all’incirca 2 milioni di batteri: un vero e proprio esercito invisibile!

Ma quand’è che insorgono i problemi e come combatterli o, meglio ancora, prevenirli?

Mantenere il microbiota cutaneo in equilibrio

Acne, dermatiti, desquamazioni, rossori e secchezze di vario tipo non sono altro, in moltissimi casi, che la conseguenza di un microbiota cutaneo alterato: questo può avvenire per tantissimi motivi, tra cui scarsa igiene, condizioni meteo avverse (caldo torrido o, al contrario, sbalzi di temperatura e gelate importanti), stress

Come sopperire a questa incombenza?
Al di là dei rimedi specifici che ogni bravo dermatologo saprà fornire, sicuramente da tenere presenti sono i nuovi cosmetici che puntano proprio a mantenere l’equilibrio di questo “ecosistema batterico” così importante.

In questo modo, la pelle tornerà a difendersi autonomamente restando idratata, elastica e strutturata, eliminando da sé le cellule morte, installando quel film idrolipidico capace di fare da barriera protettiva dagli agenti esterni (come inquinanti, radiazioni infrarosse e ultraviolette e aggressioni micotiche o virali) e favorendo la rigenerazione spontanea.

Insomma, mantenere il microbiota in equilibrio significa anche combattere l’invecchiamento della pelle!

Ma come fare?

Basta affidarsi a cosmetici a base di prebiotici, sostanze, cioè, che favoriscono la crescita e l’attività dei batteri “buoni” per la flora intestinale e per la pelle che, tra l’altro, risultano ad impatto super positivo anche in caso di diabete, obesità, allergie e problemi di metabolismo.

Mantenersi in salute e sempre al meglio, insomma, non è mai stato così facile!

 

Author Info

Simona Vitagliano

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica.