Centro Benessere Napoli

L’acqua micellare giusta per ogni tipo di pelle

Sebbene si tratti di un prodotto venuto alla ribalta negli ultimi anni, l’acqua micellare è un cosmetico che è stato formulato, per la prima volta, verso la fine degli anni ‘80: l’intenzione era creare uno struccante professionale che ottimizzasse, in tempi e resa, il cambio trucco di modelle, tant’è che era, inizialmente, costosissimo e appariva soltanto dietro le quinte di show e sfilate.

Rispetto agli struccanti ordinari, è la composizione a fare la differenza: la soluzione detergente è a base acquosa e permette di rimuovere non solo residui di make up (persino waterproof), anche in zone delicate, come il contorno occhi, ma agisce su tracce di smog, sudore, cellule morte e sebo grazie alla tecnologia delle cosiddette micelle, da cui prende il nome, molecole in grado di riunirsi a formare piccole sfere che inglobano le impurità. L’acqua micellare deterge in profondità con estrema delicatezza, senza intaccare l’importantissima barriera idro-lipidica della pelle e senza lasciare, quindi, l’epidermide scoperta e vulnerabile agli attacchi esterni: ecco perché si rivela il prodotto perfetto per pelli sensibili.

Inoltre, il composto può essere arricchito con altre sostanze con svariati compiti, tra cui idratare, lenire, ma anche curare con gli estratti vegetali.

E, proprio a questo proposito, è importante saper scegliere il cosmetico più adatto al proprio, specifico caso!

Ad ogni pelle il suo detergente!

Abbiamo visto quanto l’intervento dell’acqua micellare sia potente e, contemporaneamente, delicato, oltre che comodo visto che, in molti casi, si può anche evitare di risciacquare; ma come scegliere il prodotto giusto?

In commercio ne esistono di differenti tipi, da quelli per la routine del mattino a quelli per la sera, inclusi i formati concentrati da viaggio. Inoltre, si differenziano anche per composizione ed additivi; ecco qualche dritta.

  • Pelle mista e/o con imperfezioni: in questo caso, meglio scegliere un cosmetico ad hoc, in grado di purificare e rinfrescare l’epidermide in profondità con un principio attivo dedicato;
  • Pelle grassa: l’ideale è evitare di seccare la pelle, contemporaneamente liberandola dall’eccesso di sebo;
  • Pelle sensibile/Lenti a contatto: consigliatissima, per chi ha bisogno di delicatezza extra, è l’acqua micellare bifase (formulazione similare a quella dello struccante bifasico), facilmente reperibile in quanto appannaggio di molti brand di fama internazionale nel campo cosmetico.

E voi, quale acqua micellare utilizzate per la vostra routine quotidiana di bellezza?

Author Info

Simona Vitagliano

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica.