Centro Benessere Napoli

Ischia, l’isola del benessere!

Qualche tempo fa ci siamo persi nel magnifico mondo delle terme italiane, elencando quelle più importanti qui da noi, al Sud, e inoltrandoci, poi, nelle regioni del Centro e del Nord.

In particolare, abbiamo citato le meravigliose terme di Ischia, quelle dei Giardini Poseidon, che si estendono per 60.000 mq, contenendo, al proprio interno, all’incirca venti piscine termali e una spiaggia privata, nella Baia di Citara.

La varietà delle acque termali ischitane

È proprio nella ricchezza delle sue acque termali che Ischia trova una delle sue tante peculiarità, che la rendono un territorio unico al mondo.

Il mare che cinge la costa a 360°, le terme (cento sorgenti e oltre sessanta campi fumarolici) e i panorami mozzafiato rendono l’isola davvero un piccolo paradiso, in cui immergersi per staccare la spina e tagliare, per qualche giorno, i ponti con il quotidiano.

Ma le acque termali sono ottime anche per la cura di molte patologie.

Artrosi, artriti, malattie della pelle, otiti, laringiti e bronchiti, infatti, traggono grande sollievo dalla cura termale, come anche i malesseri legati all’apparato genitale femminile, che vengono trattati con delle irrigazioni specifiche. Ma non esiste solo la pratica del bagno collegata a quella del fango (che si rivela un ottimo antinfiammatorio naturale); i disturbi legati all’otorinolaringoiatria, per esempio, vengono curati con aerosol e inalazione, e ci sono utilizzi in tantissimi campi, come quelli legati alla riabilitazione necessaria dopo fratture importanti o incidenti.

Il medico idrologo e la prevenzione

La grande varietà delle acque termali ischitane diventa specificità legata a determinate patologie; ecco perchè i pazienti che si recano sull’isola vengono seguiti da un medico idrologo, che sa consigliarli al meglio, in base al particolare malessere.

Sebbene, quindi, il percorso curativo con fanghi ed acque termali vada considerato come un vero e proprio iter medico e cura “farmacologica”, è importantissimo ricordare che sin dall’antichità, i benefici di queste acque hanno sempre giovato tantissimo alla salute di tutti, diventando anche un ottimo metodo di prevenzione, o coadiuvando cure con farmaci invasivi e rilassando la mente ed il corpo, secondo il vecchio adagio “mens sana in corpore sano“.

Unica raccomandazione: per i bambini è meglio preventivare i bagni dai 16 anni in su, preferendo, in età più giovani, aerosol e inalazioni; per tutti gli altri, anche in età avanzata, qualunque percorso termale è sicuramente indicato e ottimale.

 

Author Info

Simona Vitagliano

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica.