Centro Benessere Napoli

I benefici del massaggio Shiatsu

Definire lo Shiatsu semplicemente un massaggio sarebbe alquanto riduttivo.

Si tratta, infatti, di un’esperienza che coinvolge tutto il corpo, la mente, lo spirito, avvolgendo totalmente tutta la nostra natura.

Pratica che abbiamo imparato ed importato dall’Oriente, lo Shiatsu si esplica attraverso il tatto che, andando a toccare i punti sensibili del nostro corpo, si propone quasi di “ribaltarci” come da dentro a fuori, comunicando contemporaneamente con il nostro “involucro” fisico e la nostra “anima”. In sostanza, il tocco diventa un sostegno per il fluire dell’energia nel nostro corpo. Ecco perchè, da molti, è definito come una vera e propria pratica energetica.

Ma come avviene, precisamente?

La vera essenza di questa disciplina è, come detto, il tatto, l’unico strumento utilizzato dall’operatore che lo esegue sono le sue mani, a volte accompagnate da gomiti e ginocchia: lungo la linea dei meridiani del corpo di chi beneficia del massaggio vengono esercitate pressioni di differenti entità, alternando, con sapienza, movimenti di stiramenti e rotazioni, con l’obiettivo di raggiungere il massimo rilassamento interferendo proprio attraverso i nostri canali energetici.

Ma il contatto che propone lo Shiatsu non è solo fisico; la sua pratica favorisce anche il dialogo interiore con se stessi, il contatto con il proprio io più profondo e, di conseguenza, anche il dialogo con gli altri. Più la comunicazione tra operatore e ricevente è buona e migliore saranno i benefici che se ne trarranno.

L’esperienza Shiatsu

Obiettivo – La pressione, gli stiramenti e le rotazioni sono sempre sapientemente dosati per ottenere un rilassamento della tensione muscolare e articolare, mirando a “riallineare” il corpo. La sensazione di benefico rilassamento che ne consegue è, in realtà, affiancata da un’opposta ma contemporanea stimolazione che dona il vigore necessario per l'”autoguarigione”, come l’ha definita qualcuno. Lo Shiatsu, infatti, si è rivelato anche un prezioso alleato della salute e un efficace sostegno nel corso di eventuali terapie.

Le sedute – Durante la prima seduta, in genere, ci si scambia le informazioni necessarie, come anche i dettagli sulla salute del ricevente. Lo Shiatsu non è un sostitutivo delle cure mediche ma un buon coadiuvante, che stimola ed aiuta lì dove è necessario per una guarigione più veloce e più consapevole.

Presenza-Ascolto-Non Giudizio sono i cardini di quella che sarà una comunicazione non verbale tra operatore e ricevente: il trattamento avverrà su un materasso giapponese posto in terra o, all’occorrenza, su una sedia o un lettino. Il ricevente sarà più a suo agio indossando vestiti comodi, come una tuta, in fibre naturali e non sintetiche. La frequenza consigliata, in genere, è quella settimanale ma ci sono casi in cui si contemplano anche le bimestrali o le mensili, facendo particolare attenzione ai risultati che si stanno ottenendo. Nessuno può stabilire a priori di quante sedute ci sia bisogno, in totale: è un viaggio che si intraprende insieme e che, a seconda della particolare sensibilità e predisposizione del ricevente, può durare pochi o numerosi appuntamenti.

Ma la soddisfazione finale, in ogni caso, è sempre assicurata.

Author Info

Simona Vitagliano

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica.