Centro Benessere Napoli

I 5 nemici della pelle sensibile

L’inverno, si sa, è il nemico numero uno della pelle sensibile: secchezza, rossori, irritazioni, papule, eritemi e spaccature sono soltanto alcune delle conseguenze che si possono paventare se non si corre ai ripari con i giusti rimedi.

Ma ci sono altre ostilità altrettanto nefaste per lo stato di salute – e di bellezza – di viso e corpo.

#1. Smog

Non ci si riflette mai abbastanza, ma vivere in città molto trafficate e inquinate, piene di smog creato dai gas di scarico dei mezzi di trasporto, o in periferie industriali dove viene continuamente rilasciato particolato nell’atmosfera (per quanto a norma e impercettibile) è il primo, enorme problema per la pelle sensibile, che si “affatica” sotto strati di impurità, risentendone praticamente sin da subito. Per evitare macchie e invecchiamento precoce, per non parlare di gravi infezioni che porterebbero addirittura ad una cura a base di cortisone, l’ideale è optare per una detersione profonda, sia al mattino che alla sera, corredata anche da uno scrub almeno settimanale.

#2. Raggi UV

In estate si fanno tantissime ricerche e infiniti esperimenti per trovare la protezione solare giusta e schermare la nostra pelle dai raggi ultravioletti senza rinunciare alla tintarella. Quello che è meno noto, invece, è che l’esposizione solare, soprattutto per le pelli più sensibili, risulta dannosa anche nei mesi più freddi. Lo sanno bene gli amanti dello sci ad alta quota!

Se cominciaste a rilevare i soliti sintomi, quindi, anche in stagioni per niente calde, la cosa giusta da fare è mettere in atto lo stesso tipo di strategia! Detersione, idratazione, protezione (magari, certo, con un fattore più basso). La vostra pelle vi ringrazierà.

#3. Metalli

Moltissime persone sono allergiche o sensibili ad alcuni metalli, soprattutto il nichel, senza nemmeno saperlo. Il guaio è che piccole quantità di questo elemento possono essere presenti non solo in bijoutteria e accessori, ma anche in make up, coloranti per capelli ed altri prodotti beauty che portano necessariamente al contatto con la pelle. Il risultato sono irritazioni anche molto forti, papule, dermatiti e altre reazioni cutanee che possono coinvolgere diverse zone del corpo, dai polsi al collo al ventre.

#4. Shock termico

Sbalzi di temperatura molto forti sono estremamente deleteri per una pelle sensibile e non schermata: basta uscire da un ufficio climatizzato e ritrovarsi per strada per risentirne in maniera decisamente fastidiosa. È molto facile che una pelle già fragile diventi ancora più delicata, azzerando le proprie difese e, spesso, ritrovandosi secca e a rischio lesioni. Anche in questo caso, quindi, l’idratazione è più che fondamentale.

#5. Cosmetici aggressivi

Non è solo il nichel contenuto in trucchi e prodotti beauty a risultare nocivo, per molti.

Tantissimi cosmetici sono pieni di sostanze aggressive, profumi artificiali, alcol ed altri irritanti che non rispettano il PH naturale della pelle e finiscono per distruggerne gli strati superiori.

Addirittura, è stato riscontrato che anche i detergenti utilizzati per la lavatrice (ad esempio, ammorbidenti non ipoallergenici) possono influire, dando adito a reazioni allergiche ed irritazioni poiché trattenuti dalle fibre che andranno, poi, a contatto con il corpo.

Insomma, bisogna sapersi “ascoltare” e imparare a distinguere, nello specifico, cosa sia meglio per se stessi!

Author Info

Simona Vitagliano

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica.