Centro Benessere Napoli

Gli effetti dello smog sul nostro viso

È risaputo che i raggi ultravioletti e il fumo di sigaretta possano provocare gravi danni alla pelle del nostro viso, accelerando i processi di invecchiamento e, in qualche caso, arrivando anche a generare macchie scure o piccole forme tumorali.

Ciò di cui si parla meno, invece, è il ruolo dello smog, che si rivela altrettanto potente nell’antiestetica comparsa di rughe. Secondo uno studio pubblicato sul sito del National Center for Biotechnology Information (NCBI), infatti, il progressivo aumento dell’inquinamento ha messo continuamente la nostra pelle a contatto con composti volatili ed altre sostanze che, penetrando nella nostra epidermide, costringono le sue cellule a difendersi, generando stress ossidativo che finisce, alla lunga, per provocare danni. In particolare, tra le varie problematiche cutanee, sono state menzionate:

  • formazione di rughe;
  • comparsa di macchie;
  • invecchiamento precoce;
  • progressiva disidratazione;
  • perdita di tono;
  • iper-pigmentazione
  • eruzioni acneiformi;
  • dermatite atopica;
  • degradazione della struttura proteica (collagene ed elastina).

Rimedi

Com’è facile immaginare, una soluzione definitiva al problema non c’è, dato che siamo immersi h24 nelle microscopiche poveri sottili sospese che gli scienziati chiamano PM (Particulate Matter). Avendo preso coscienza della questione, però, ci sono almeno un paio di cose che possiamo fare: prenderci cura dell’ambiente e dedicarci ad una skincare quotidiana che sia in grado di eliminare, perlomeno il più possibile, queste sostanze dallo strato più superficiale della nostra pelle. Inoltre, fondamentale è anche sottoporsi regolarmente a trattamenti viso mirati che, attraverso scrub, vapore, premitura e pulizia del viso riescano a liberare anche gli strati più interni. Naturalmente, tutto va pianificato nella maniera migliore: anche esagerare in questo senso, soprattutto in presenza di pelli delicate, potrebbe portare a conseguenze negative, con irritazioni e assottigliamento degli strati più esterni dell’epidermide.

Infine, per chi abita in centri cittadini molto trafficati, può essere un’idea installare in casa un purificatore d’aria mentre, per chi spesso viaggia sulle due ruote, la raccomandazione è di prediligere i caschi integrali o, comunque, di indossare una sciarpa o un foulard che sia in grado di proteggere il viso dallo stress dell’aria inquinata che, pesantemente, si abbatte sempre sul viso in questi casi.

Author Info

Simona Vitagliano

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica.