Centro Benessere Napoli

Come sgonfiare il viso dopo le feste

Cibo a volontà, brindisi a suon di alcol e bollicine… e il gonfiore è servito! Non parliamo, però, della pancetta che, repentinamente, può essere nascosta sotto la comodità di qualche maglione di lana calda ed avvolgente, ma dell’aspetto del viso che, a causa della stanchezza e della ritenzione dei liquidi, appare congestionato, spento, decisamente al peggio di sempre: un effetto collaterale non solo delle notti brave, ma anche – in forma più accentuata – del tour de force delle festività natalizie!

Ma come combattere questi inestetismi e tornare alle attività del quotidiano in piena forma?

Jade Roller: il tool beauty miracoloso!

Si dice che Madonna sia letteralmente addicted dal potere del jade roller: si tratta di un antico rimedio di bellezza di origine orientale che stimola la microcircolazione sottocutanea, senza danneggiare la pelle, attraverso un semplice sistema ruotante di un dispositivo smussato e lievemente puntellato.

Ma c’è di più: mettendo questo gadget in frigorifero ed utilizzandolo da freddo si possono riscontrare immediati benefici e una piacevole sensazione di benessere che aiutano nel “dePuffing” del viso, come viene chiamato in America.

Auto-massaggio

Un altro rimedio infallibile è un lieve massaggio che sfrutta un po’ di pressoterapia: con il dito indice e quello medio si effettuano movimenti circolari molto delicati ai lati del viso, partendo dal mento e salendo fino alla fronte.

Ghiaccio e cetrioli

Altro rimedio naturale è quello del ghiaccio, come sappiamo decongestionante, che unito a fettine di cetriolo fresco – come consiglia la modella Kate Moss – sprigiona incredibili proprietà rinfrescanti e benefiche, anche se dal forte impatto iniziale, come tutte le cosiddette Ice-Mask.

Insomma, si tratta della metodologia migliore da applicare last minute!

Cosmetici

Naturalmente, optare per un make up quasi nude e senza troppi fronzoli è la tattica migliore ma, prima di arrivare a quello, bisogna preparare la pelle per farle raggiungere il miglior stato possibile: sì, quindi, a maschere da notte o da giorno (basta svegliarsi un po’ prima al mattino e tenerle su mentre si fa colazione) e ad un nutrimento a base di creme idratanti molto acquose, da far assorbire sempre con lievi e delicati massaggi circolari condotti con i polpastrelli.

C’è una regola da tenere a mente, in ogni caso, qualunque rimedio si scelga: evitare di appesantire la pelle e presentarsi nella maniera più “fresca” possibile!

Author Info

Simona Vitagliano

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica.