Centro Benessere Napoli

Come scegliere il rossetto perfetto

Il 29 Luglio cade l’appuntamento annuale con il National Lipstick Day: quale momento migliore per imparare a capire come scegliere il rossetto perfetto?

Potrebbe sembrare un affare da poco ma, in realtà, sono infinite le variabili da valutare, di volta in volta: si comincia, infatti, guardando alla carnagione e alla dentatura e si finisce dando uno sguardo anche all’outfit del giorno!

Cerchiamo, insomma, di capirci di più per evitare errori e brutte figure.

Ad ognuna il suo rossetto

Innanzitutto c’è da vagliare l’occasione.

Serata con le amiche o sessione di shopping anti-stress? Allora sarà meglio orientarsi su tonalità abbastanza regular, come un rosso o un rosa;  per un appuntamento, invece, meglio un colore nude: elegante, discreto e anti-sbavamento.

Tutto, però, va incrociato anche al proprio colorito: ad esempio, chi ha la carnagione molto chiara non dovrebbe discostarsi mai troppo dalle tonalità pastello, lasciando alle altre la possibilità di sperimentare quelle più vivaci ed intense; un indizio può arrivare anche – incredibile ma vero – dal colore delle vene dei polsi, che sono in grado di suggerire se prediligere i toni caldi (quando appaiono verdastre) dell’arancio o del pesca oppure puntare su qualcosa di più freddo (quando sono bluette), come il violetto o persino il blu.

In alcuni casi, insomma, anche la pelle chiara può andare a nozze con qualche nuance più eccentrica, a patto di studiarne la sfumatura più giusta!

Ma c’è molto, molto di più nel mondo dei lipstick.

L’offerta disponibile sul mercato, infatti, è quantomai variegata anche in fatto di texture: si va dai classici rossetti in crema a quelli liquidi, dalle intenzioni di colore glossy a quelle matt; insomma, c’è davvero da perdersi.

Vale, quindi, la pena ricordare che la variante in crema è quella più facile da applicare: perfetta per lasciare le labbra idratate, risulta leggera e morbida ma, proprio per questo, poco duratura (occhio, poi, a non farla finire sui denti, perché potrebbe rimanerci senza che ve ne rendiate conto!); allo stesso modo, anche i rossetti matt (o matte) hanno diversi pro e contro, poiché hanno un’ottima tenuta ma è più facile che si screpolino o che non riescano a dare quel fondamentale contributo emolliente alle labbra perché siano sempre polpose e a prova di bacio.

Cosa dire, invece, di quelli liquidi o semi-liquidi? Sicuramente più problematici da utilizzare – è difficile essere precise -, hanno dalla loro la profondità di un colore davvero intenso, che spesso si fa glossy e super luminoso, perfetto per un glowing make up. Infine, c’è il cosiddetto lip stain, una novità – ma non del tutto – del settore, che si applica con un polpastrello o un pennellino ed assicura effetto naturale e lunga tenuta.

Da non dimenticare

Qualunque sia il rossetto che scegliate per mettere in risalto il vostro sorriso, è importante non dimenticare mai due cose:

  • le labbra vanno sempre idratate con un burrocacao, da tenere costantemente a portata di mano;
  • per la stesura perfetta del rossetto non può mancare una matita adatta per il contorno labbra.

 

E voi avete già scelto che colore indossare oggi?

Author Info

Simona Vitagliano

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica.