Centro Benessere Napoli

Bagno detox: lo zenzero e i suoi benefici

Lo zenzero è una pianta erbacea dal fiore molto colorato e particolare (da cui deriva anche il nome “ginger” con cui è appellato in moltissime parti del mondo) le cui radici sono utilizzate nei settori beauty e salute sin da tempi antichissimi.

Ingrediente perfetto per piatti tipici e tisane, infatti, lo zenzero si rivela perfetto amico della pelle e del relax anche utilizzato per dare vita a bagni rilassanti e disintossicanti.

Preparazione

Per preparare un bagno detox allo zenzero è sufficiente aggiungere all’acqua tiepida della vasca una tazza di bicarbonato di sodio (che aiuta anche la pelle a schiarirsi), una di sali da bagno ed un’altra metà contenente zenzero grattugiato o in polvere.

Immergersi in questa miscela di sostanze naturali permette un’immediata sensazione di relax che viene corroborata anche dall’effetto rinvigorente dei sali, igienizzante del bicarbonato e disintossicante dello zenzero che, grazie alle sue proprietà, è capace di aumentare la temperatura corporea, favorendo la sudorazione e, quindi, l’espulsione di tossine.

I benefici

I vantaggi di un trattamento di questo tipo sono molteplici e si agganciano, ovviamente, alle proprietà di queste radici.

Si riscontra, in effetti, un miglioramento di digestione e metabolismo, con un conseguente aumento della facilità nel perdere peso, per chi è in fase di regime dietetico controllato per eliminare qualche chilo di troppo; inoltre, si alleviano i dolori mestruali, aumenta l’energia percepita, viene facilitato l’assorbimento di vitamine liposolubili e i sintomi di raffreddori ed influenze, come mal di testa, problemi respiratori, senso di nausea etc, vengono sopiti.

Ancora, lo zenzero arriva in soccorso dei sintomi dell’artrite, aiuta a stabilizzare la pressione, allevia senso d’ansia e nervosismo ed è efficace nel farci trovare, così, un nuovo equilibrio psicofisico.

Nulla di “miracoloso”, ovviamente, solo una potente azione naturale che può coadiuvare o sostituire, in prevenzione o casi leggeri, l’utilizzo di farmaci tradizionali.

Controindicazioni

Naturalmente, come tutto in natura, anche questi bagni rilassanti possono rivelarsi controindicati in alcuni casi, che andiamo ad esaminare.

Il fastidio principale può arrivare come conseguenza di questa potente sudorazione, che può continuare anche dopo essere uscite dalla vasca ed essersi asciugate; importantissimo, quindi, è restare idratate bevendo molta acqua e lasciandola a disposizione sul comodino.

Nelle persone più sensibili, inoltre, questa contingenza può portare a vertigini, insonnia, irrequietezza e irritazioni della pelle: solo in questi casi è sconsigliato utilizzare questo rimedio naturale o, perlomeno, di farlo troppo spesso.

Author Info

Simona Vitagliano

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica.